Il Gruppo


“Accanto pochissimi amici, con la a maiuscola, non quelli della baldoria, ma quelli che ti stanno vicino e ti amano quando sei ammalato, quando sei povero, quando non sei di successo, quando non sei nessuno” (Liliana Segre – L’Alpino febbraio 2020)

 

… e il Gruppo ANA di San Giorgio è alla ricerca costante di idee e soluzioni per sostenere chi, talvolta è dimenticato o in condizioni di grande difficoltà.

 

Cosa abbiamo fatto recentemente?

Ci stiamo ancora “leccando le ferite” mentre verifichiamo le conseguenze di quello che il Coronavirus ha provocato. Vogliamo ricordare i molti alpini “andati avanti” nel periodo più critico, senza un saluto, senza il silenzio d’ordinanza eseguito dalla tromba come facciamo noi Alpini ai nostri funerali.

 

In questa pagina vogliamo ricordare cosa abbiamo fatto recentemente:

  • Abbiamo collaborato con la Squadra della Protezione Civile Comunale per la distribuzione delle mascherine alla popolazione (nel mese di marzo 2020);
  • A San Giorgio abbiamo organizzato il “Girotondo della Solidarietà” dal 27 aprile al 2 maggio, grazie al quale sono stati donati quasi 55 quintali di generi alimentari; un successo insperato che ha decretato quanto sensibile sia la popolazione sangiorgina che ha offerto cibo per chi si trova in difficoltà; la distribuzione di quanto raccolto ora viene garantita dal Centro di Ascolto della Caritas Foraniale;
  • Un capitolo a parte, per significato e per generosità è quello di Manuel Bortoluzzi, un Alpino del nostro Gruppo, che a fine aprile 2020 è stato presente con i volontari della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia, nell’Ospedale da Campo di Bergamo, inserito tra il personale che si è occupato del servizio logistico.

Durante il primo periodo del 2020 abbiamo partecipato alle tradizionali attività sportive invernali, primeggiando nella gara di Slalom e partecipando ad una bella camminata al “Pian delle Streghe” (Cercivento – Ud) organizzate dalla Sezione ANA di Palmanova.

 

La collaborazione con il reparto di pediatria dell’Ospedale Civile di Latisana è proseguita lo scorso anno con la donazione di una sonda per ecografo e di un ecografo pediatrico. In più, in piena emergenza covid19, abbiamo effettuato la donazione di un uovo di Pasqua “personalizzato con dedica” realizzato dalla studentessa Miriana (figlia di un nostro Alpino) dello Stringer di Udine.

 

Parlando di storia, prosegue alacremente l’attività dei Quaderni Storici. Ad inizio anno abbiamo presentato il secondo Quaderno sugli internati sangiorgini nei campi di concentramento, pubblicazione che ha attirato molta attenzione segno che l’argomento è ancora vivo nella popolazione. Nel 2019, il primo Quaderno aveva invece parlato dei sangiorgini che hanno combattuto nella Grande Guerra.

 

La collaborazione con le scolaresche, leitmotiv e mission del Gruppo, ha visto la grande esercitazione di Protezione Civile di aprile 2019 “Alla Scoperta della Protezione Civile” grazie alla quale 180 studenti delle superiori di San Giorgio hanno potuto scoprire cosa fa la protezione civile e quali sono i suoi compiti. Abbiamo accompagnato, offrendo ai ragazzi di 5^ elementare di San Giorgio, una gita “all inclusive” nel Carso della Grande Guerra e, sempre in questa zona, precisamente Monte Sei Busi nella Trincea Mazzoldi, abbiamo sostenuto l’iniziativa della Sezione di Palmanova “In trincea con gli alpini” che ha visto una quindicina di ragazzi delle superiori dell’ISS di Cervignano aderire al progetto di alternanza scuola-lavoro per la pulizia della trincea e lezioni storiche “sul campo”. A completamento, la “solita” ma non sempre uguale colletta alimentare scolastica e la donazione del tricolore ai ragazzi di 3^ media ha contribuito a tenere alta l’attenzione ai più giovani.

 

L’attenzione ai nostri militari (a prescindere dal corpo di appartenenza) è sempre massima e così, il 20 settembre 2019, siamo stati presenti al cambio del Comandante del Battaglione “Feltre” (del 7° Reggimento Alpini di stanza a Belluno), quando il nostro socio e compaesano Tenente Colonnello Riccardo Venturini ne ha assunto il comando.

Abbiamo poi organizzato un seguitissimo appuntamento con uno dei fondatori del GIS (Gruppo di Intervento Speciale) dei Carabinieri; nostro ospite è stato il Comandante Alfa (era l’11 ottobre 2019). A fine febbraio 2020 dovevamo trovarci con i Ranger, i nostri Alpini Paracadutisti, ma a causa del coronavirus non abbiamo potuto concretizzare l’evento. Continueremo a contattare le forze speciali italiane e le inviteremo a San Giorgio… anche perché il nostro socio Fabiano Manzan è fortemente motivato.


Puoi curiosare quello che abbiamo fatto negli anni scorsi